Storia dell'osteria Hermada

L’invincibile “Hermada”

Sita nell’omonima piazza torinese, è un’osteria ma è anche, forse, il posto più variopinto e spettacolare della città. Prima o poi ci capitano tutti e vi può capitare di tutto, naturalmente sempre e soltanto nell’ottica del divertimento abbinato alla buona cucina. Franz, l’oste, di origini partenopee ma naturalizzato nordico, intrattenitore eclettico e filosofeggiante, è la colonna portante del locale, frequentato abitualmente da artisti in cerca dell’ispirazione, pubblicitari scafati, attori (a volte mancati) e musicisti jazzemani (ma niente a che vedere con il pio orto), quest’ultimi sovente non disdegnanti l’esibizione improvvisata. Al grido di “debuttanti, debuttatevi all’Hermada!” ogni lunedì sera è di rigore l’angolo del dilettante e non, in cui tutti possono cantare, ballare, suonare, dire, fare, baciare…

Related Posts